domenica 26 gennaio 2014

MANICHE CON ZUCCA, BOTTARGA DI TONNO E MANDORLE

Da una bella idea di Alice Cucina, ecco un primo perfetto per quando vi ritrovate in casa persone simpatiche che desiderate restino a cena perchè vi state troppo divertendo... poi aprite il frigorifero... Certo, il mio frigorifero vuoto non è mai, ma a volte capita che non sia rifornito come dico io e questo è un piatto che invece potrei preparare in qualsiasi giorno della settimana. 
A differenza della ricetta originale, ho preferito tostare le mandorle, le preferisco così.


Ingredienti per 4 persone:

300 g di maniche
600 g di zucca
60 di mandorle 
Bottarga di tonno
1 spicchio di aglio
1 rametto di salvia
Olio extravergine di oliva
Sale

Pulite la zucca e tagliatela a dadini. Lavate le foglie di salvia e asciugatele.
Tostate le mandorle in una padella antiaderente, tagliatele a filetti.
In una padella, scaldate 3 cucchiai di olio e fatevi rosolare l'aglio pulito e leggermente schiacciato. Quando sarà dorato, toglietelo.
Aggiungete i dadini di zucca, metà della salvia e mescolate con cura per qualche minuto facendo rosolare il tutto a fuoco vivace. Se ce ne fosse bisogno, bagnate con un po' di acqua calda. Coprite e lasciate stufare sino a cottura, i dadini dovranno essere teneri ma integri.
Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e versatela nel condimento preparato.
Distribuite la pasta nei piatti, cospargete con le mandorle, terminate con un filo d'olio e abbondante bottarga grattugiata.

7 commenti:

  1. Sono una persona simpatiche che desidero restare a cena a casa mia ... mi diverto anche da sola ... e quindi il piatto è tutto mio !!!! Buono! Anche io le mandorle le preferisco tostate!

    RispondiElimina
  2. ciao sara! buonooo adoro la zucca e l'accostamento lo trovo particolare ;) baci

    RispondiElimina
  3. L'avevo adocchiata anche io, amo la bottarga e amo questa pasta!!!!

    RispondiElimina
  4. ma che bello questo piatto, stuzzicante da matti!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. ecco un'altra possibilità per utilizzare la bottarga e non nel solito modo! complimenti!!! molto sfiziosa!

    RispondiElimina
  6. Ciao, mi chiamo Francesca e ho scoperto il tuo blog per caso. Mi sono unita ai tuoi sostenitori così da averti sempre a portata di click. Se ti va fallo anche tu. Grazie.

    RispondiElimina