venerdì 2 agosto 2013

FILETTI DI TROTA RIPIENI DI PROSCIUTTO CRUDO E PINOLI.... E FINALMENTE SI PARTE!

Lunedì finalmente si parte per il mare, 10 sere il cui mio unico impegno sarà sciegliere cosa ordinare dal menù, 10 giorni per riprendermi da questo anno così faticoso, così deludente, così pieno di insoddisfazioni, così inutile nella mia storia personale.... però... ripensandoci.... che mangiate che mi sono fatta con gli amici.... e che ristoranti che ho scoperto.... e che solidarietà ho ricevuto.... e quante persone che ho ri-conosciuto non solo come fruitori di un servizio.... e che pazienza che ho scoperto avere in chi mi sopporta tutti i giorni.... insomma... non so cosa mi ritroverò tornando, ma la sicurezza che qualcosa è cambiato e molto altro dovrà cambiare è già con me. 
Il primo problema che dovrò affrontare rientrando a Bologna è la chiusura del mio pescivendolo di fiducia, fino al 2 settembre si godrà delle meritate vacanze lasciandomi però priva del mio alimento base dell'estate, mi toccherà accontentarmi di ciò che ho prudentemente accumulato in freezer.
E visto che di pesce di mare farò il pieno nei prossimi giorni, ho cucinato questa volta la trota, ma ci vedo molto bene anche il pesce spatola. Questa ricetta, scovata nel sito della Cucina del Corriere e con dosi riadattate alla mia fame, è della tradizione umbra, ho però preferito utilizzare i filetti invece che il pesce intero per non sprecare neanche un po' del gustoso ripieno nell'operazione di pulizia. Non vi dico quanto sia stato gradito questo secondo...


Ingredienti per 2 persone:

2 trote grandi sfilettate
1 spicchio d'aglio
1 cipolla piccola
70 g di prosciutto crudo
50 g di burro
40 g di pinoli
50 g di pangrattato
2 foglie di salvia
1 rametto di timo
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1 limone non trattato
Vino bianco secco
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe

Lavate i filetti di trota e asciugateli molto bene.
Sbucciate l'aglio e la cipolla, rosolateli in una padella nel burro, unite il prosciutto e lasciate cuocere qualche istante, aggiungete infine i pinoli e il pangrattato e continuate la cottura per un paio di minuti, profumate con il timo, il prezzemolo, la salvia tritata e la buccia grattugiata di metà limone.
Stendete il ripieno su due filetti, coprite con gli altri due, adagiateli  su un letto di fettine di limone, salate, pepate, conditeli con olio e bagnate con il vino, cuocetili in una pirofila leggermente unta,  passate in forno a 190 °C per circa 15 minuti  irrorando ogni 5 minuti con il loro fondo di cottura.
Sfornate e servite immediatamente.

15 commenti:

  1. Cara Sara, buone vacanze ! Riposati e rilassati ! sarò qui ad aspettarti !
    Buonissima ricetta, come sempre !
    Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
  2. sicuramente supergustosa! sai che al mare non ho mai mangiato pesce, avevo il terrore delle lische, sono troppo abituata a non trovarne neanche una quando lo faccio io:-)

    RispondiElimina
  3. Mamma mia quanto tempo che non passo di qui! Riposa, cara Sara, un po' di mare farà bene;) poi a settembre/ottobre sicuramente, a Bologna, ci rivedremo!
    :*

    RispondiElimina
  4. quando guardo queste ricettine mi dispiaccio di non avere un pescivendolo di fiducia!! E' bellissimo! Ti auguro delle vacanze super ed un sensazionale rientro...ma adesso non ci pensare!! bacioni

    RispondiElimina
  5. ciao Sara
    buone vacanzeee!
    ti aspettiamo al ritorno con affetto!
    bacio

    RispondiElimina
  6. considerala già sostituita con lo spatola!! buone vacanze? dove? Alghero?

    RispondiElimina
  7. Grazie ragazze per la vostra visita, sono in partenza per Alghero, ma ci risentiremo molto presto!!! Buone vacanze a tutti!

    RispondiElimina
  8. ottimo questo piatto e buone vacanze

    RispondiElimina
  9. Arrivo un pò in ritardo Sarà ma ti auguro una buona continuazione nella splendida Sardegna e complimenti per questa deliziosa ricetta, un abbraccio carissima !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cinzia, dalla Sardegna sono già rientrata, ora provo a farmi anche qualche giorno in montagna...

      Elimina
  10. aspetto di sapere come sono andate le tue vacanze... e devo dire che leggendo quel che hai scritto non mi sembra poi così brutto e vuoto il periodo che hai pasto.... tante belle cose, dai...
    e bellissima ricetta!
    ciao, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monica... cerco di tirare avanti...

      Elimina
  11. complimenti Sara ottima ricetta un'idea eccezionale!!! buon ferragosto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena... non sono arrivata per contraccambiare gli auguri di ferragosto... e allora ti auguro una buona settimana!

      Elimina