martedì 28 agosto 2012

SPAGHETTI ALLA GRICIA

Finalmente l'Abbecadario Culinario sbarca a Roma, una città che non visito da troppo tempo ma dove potrei mangiare un po' più di frequente uno dei primi piatti che più adoro, gli spaghetti alla gricia, un sugo semplice, ma a renderlo speciale è la qualità degli ingredienti che si utilizzano, così il pecorino romano l'ho acquistato nella formaggeria giusta, il guanciale nel chiosco del mercato dove ritengo si trovino i salumi migliori e gli spaghetti ovviamente provengono da Gragnano.
Le dosi e il procedimento per questa versione di gricia, l'ho trovata nel volume dedicato alla regione Lazio della Cucina Regionale Italiana, tra tutte quelle provate è quella che ho più apprezzato.


Ingredienti per 2 persone:

180 g di spaghetti
75 g di guanciale tagliato in due fette alte 5 mm
25 g di pecorino romano grattugiato
Sale e pepe

Su un tagliere, sistemate il guanciale e con un coltello da cucina ben affilato tagliatelo a listarelle.
In un tegame, fate soffriggere il guanciale per 5 minuti a fuoco medio mescolando spesso.
Lessate gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli al dente, trasferite la pasta direttamente nel tegame in cui ha soffritto il guanciale, riaccendete il fornello e fate saltare il tutto ancora per qualche minuto, mescolate affinchè il sugo si amalgami bene agli spaghetti.
Completate aggiungendo una macinata di pepe e il pecorino grattugiato.

 Questa ricetta partecipa per la regione Lazio all’Abbecedario Culinario, organizzato dalla Trattoria Muvara:

24 commenti:

  1. Un piatto così anche subito!! Non conoscevo questa ricetta, davvero speciale! bacioni

    RispondiElimina
  2. Bellissimo piatto Sara !
    Bacione grande, e buona giornata !

    RispondiElimina
  3. l'ho mangiato un paio di volte e devo dire che non me lo sono dimenticata.
    buonissimo.

    irene

    RispondiElimina
  4. Non li ho mai mangiati sai? Ho sempre cucinato l'amatriciana, devo provarli =)
    sembrano ottimi i tuoi

    RispondiElimina
  5. adoro questa pasta la faccio molto spesso ... bellissima presentazione complimenti

    RispondiElimina
  6. Da romana ti dico che sei stata bravissima!!! Adoro anche io questo piatto! Per fortuna, non l'hai chimato, come invece dicono molti, amatriciana in bianco!

    RispondiElimina
  7. Che primo invitante e gustoso,mi piace molto, brava! Ciao

    RispondiElimina
  8. Grazie a tutte per la vostra visita, non riesco a salutarvi una per una, il tempo non me lo permette, ma siete gentilissime a passare sempre da me...
    Cinzia... mi hai fatto ridere... in effetti molti la chiamano amatriciana in bianco!
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  9. Ciao Sara! bentornata dalle vacanze, come stai? io sono tornata sabato e ancora mi devo riprendere... mi piace molto questa ricetta, adoro la cucina romana! pochi ingredienti ma al TOP! a presto, bacionI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata!!!! Allora ti ho accolta con un piatto di tuo gradimento, mi fa piacere.... io ormai solo ricordi della vacanza.... A presto!!!

      Elimina
  10. Risposte
    1. Sì, senza badare alla linea però...

      Elimina
  11. questo primo piatto mi ispira molto...appetitoso!!!

    RispondiElimina
  12. La semplicità paga sempre se le materie prime sono buone. Le tue mi sanno di squisite! Complimenti, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Girovagare per i negozi di alimenti alla ricerca dei prodotti migliore è uno dei miei più grandi divertimenti!

      Elimina
  13. Che buona questa pasta! Me la preparava sempre mio nonno che era un bravissimo cuoco! Sai che non l'ho mai fatta? seguirò i tuoi consigli! :-)
    buon we!
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora Laura devi provare questa ricetta in onore del nonno!!!

      Elimina
  14. Che bel piatto gustoso!!!!!!!!!!Ragazza complimenti!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  15. Bravissima, piatto perfetto!!!
    Ora puoi considerarti un pò "romana"
    Bacioni
    Dana et Dana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dana... queste cittadinanze ad honorem mi riempiono di gioia!!!

      Elimina
  16. R come 47 Ricette bellissime! La R di Roma è qui al gran completo: http://abcincucina.blogspot.com.es/2012/08/r-come-roma.html...

    Grazie per la partecipazione e ora si continua il giro con la S di Siracusa!
    Ciaoooo
    Aiu'

    PS E Aiuolik scoprì la Gricia grazie all'abbecedario...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma allora sono stata utilissima!!! Parto per Siracusa intanto...

      Elimina