giovedì 21 febbraio 2013

LASAGNE CON PORRI E ASIAGO

Anche questa volta ho provato una ricetta per potervi poi dare le giuste dosi... perchè se seguivate quelle originali della Cucina del Corriere, vi sarebbe rimasta una bella voglia di lasagne, più di tre strati non vi sarebbero venuti e vi dirò, mi sono rimaste pure tre sfogliette e quindi la prossima volta che preparerò questo piatto dovrò nuovamente aggiungere la quantità di porro, ma qui posso già darvi il giusto numero.
Piccolo appunto per chi tentasse per la prima volta di tirare la sfoglia al mattarello, naturalmente vi verrà rotonda, ma quando taglierete e lesserete i pezzi di pasta, non preoccupatevi degli angoli rotondi, basterà tagliarne dei pezzi da quelli più grandi e aggiungerli nei vuoti, quando la lasagna sarà gratinata e porzionata nessuno se ne accorgerà.
Altro particolare, qui lascerò i dosaggi per la sfoglia verde come la faccio io, attenzione quando frullate le uova con gli spinaci, dovete farlo ad impulsi distanziati qualche secondo tra l'uno e l'altro per non scaldarle troppo.


Ingredienti per 4 persone:

Per la sfoglia:

350 g di farina 00
140 g di spinaci
3 uova grandi

Per la farcia:

4 porri grandi
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
30 g di burro
100 ml di brodo vegetale
3 cucchiai di parmigiano
Sale

Per la besciamella:

1/2 l di latte intero
40 g di burro
40 g di farina 00
250 g di Asiago invecchiato 12 mesi grattugiato
Noce moscata
Sale

Frullate a breve impulsi le uova con gli spinaci precedentemente saltati in padella con solo l'acqua con cui li avrete lavati.
Impastate uova e farina fino a formare un panetto elastico, lasciate riposare almeno 30 minuti e tirate la sfoglia con il mattarello, tagliatela a rettangoli e prelessateli per un paio di minuti in acqua bollente salata, posatele poi sopra un canovaccio bianco.
Lavate e tagliate ad anelli il porro, quindi fatelo stufare a fiamma bassissima con il burro, un filo d'olio e il brodo vegetale.
Scaldate il latte, fondete il burro e aggiungetevi fuori dal fuoco la farina rimescolando con una frusta, aggiungere il latte e rimettete a cuocere fino a formare la besciamella, profumate con la noce moscata, aggiungete l'Asiago.
Imburrate una pirofila da forno, spalmate un cucchiaio di besciamella sul fondo ed iniziate ad  alternare la pasta con strati sottili di porri e poi di nuovo la besciamella. Terminate con i porri e spolverizzate con il parmigiano grattugiato.
Infornate a 190 °C per 20 minuti a forno statico coprendo con alluminio la superficie della pirofila, successivamente scoprite e terminate la cottura per altri 5 minuti a forno ventilato.


Con questa ricetta partecipo al contest "Terra e farina" dell'omonimo blog di Valeria e Milena:


38 commenti:

  1. Non ho mai capito perché nei giornali, capita quasi sempre che le ricette per le lasagne non sono mai giuste come quantità degli ingredienti...mistero !
    Gustosissima questa lasagna..mi piacciono gli ingredienti e anche il colore ! Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Mary, a mio parere molte persone che scrivono le ricette non hanno mai cucinato.... che gusto c'è nelle lasagne scondite???

      Elimina
  2. che buone davvero deliziose
    complimenti

    RispondiElimina
  3. Wow ma sei una maga della pasta fresca!!! complimenti davvero....io non mi sono mai cimentata a tirare la sfoglia a mano...mi faccio aiutare dalla mia fidata imperia...ihihih

    ottimo l'asiago...che goloso!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava come sei in cucina sarebbe per te una passeggiata tirare la sfoglia con il mattarello, è solo questione di pratica!

      Elimina
  4. appena ho visto la foto sul blogroll e il titolo del piatto, senza leggere il nome del blog sapevo che era tua!!!
    è una vita che non mangio le lasagne, quelle di verdura e soprattutto con la sfoglia verde sono le mie preferite, grazie per averci fornito le dosi giuste, no comment sui dosaggi delle ricette di riviste e libri.....
    baci
    cris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cris ora ho il tagliere piallato perfettamente, preparo sfoglie in continuazione ora...

      Elimina
  5. Complimenti per la tua lasagna! Che voglia mi hai fatto venire!!! ;)

    La inserisco subito nel contest!
    Ciao
    Valeria

    RispondiElimina
  6. Ciao Sara! Che meraviglia queste lasagne!! Sei veramente bravissima con la sfoglia e grazie per il consiglio dell’uovo frullato ad impulsi, lo terrò a mente per la prossima volta!
    Mi piace molto questa versione porri e besciamella con asiago mi viene proprio voglia di provarla!
    Quando ci vediamo?
    Baci Francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francy.... appena finisce di nevicare ci vediamo!!! E sono sicura che queste lasagne di piacerebbero!

      Elimina
  7. Ottima alternativa alla classica lasagna. Sei un genio, complimenti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti l'ho preparata per una cena in cui il secondo era molto impegnativo... ho pensato che almeno sul primo ci stava bene un'alternativa più leggera.

      Elimina
  8. poteri uccidere per un piatto di queste lasagne!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica!!! Lo sai che ti ho pensata quando ho preparato queste lasagne? Ero convinta che, non essendoci carne ma una generosa quantità di formaggio, ti sarebbero piaciute!

      Elimina
  9. amo i porri e adoro l'asiago. ma insieme non li ho ancora provati...ma ti pare??? :-) devo rimediare!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena devi proprio rimediare!!! Contenta di averti data un'idea nuova!

      Elimina
  10. Devono essere buonissime....un piattino a me?
    Ciao Sara,un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo porzionerei molto volentieri!!! Grazie Mariabianca!

      Elimina
  11. Slurp Sara!!! Adoro le lasagne bianche, mi piacciono i porri e gli spinaci... L'asiago è squisito. Penso che sia divina!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quanto mi sarebbe piaciuto averti a tavola.... sono convinta che mi daresti grande soddisfazioni...

      Elimina
  12. una ricetta molto appetitosa, per me che amo i porri è da provare, grazie, buona domenica !

    RispondiElimina
  13. che delizia...grazie per le giuste dosi, è proprio vero che spesso le ricette delle riviste sono traditrici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mila, almeno provando una ricetta si riesce poi a dosare bene tutti gli ingredienti e quando la si rifà è una grande soddisfazione!

      Elimina
  14. che meraviglia questi strati golosi di lasagne verdi
    Brava tesoro e poi la sfoglia tirata a mano è sempre meglio
    e il colore verde oltre che bello porta bene!!!!!!!
    Buona settimana cara Sara
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Renata sapessi quanto mi piace tirare la sfoglia... più o meno quanto piace a te mangiare dolci!!!

      Elimina
  15. Una lasagna davvero splendida, cremosissima e ricca di sapore!
    ...complimenti, fa una gola.........

    RispondiElimina
  16. Mamma mia che bontà!!!! Cremosa cremosa come piace a me :D

    RispondiElimina
  17. una sola parola: SECCHIONA! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai... suona meglio precisina...

      Elimina
  18. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  19. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina