giovedì 3 maggio 2012

FREGOLA CON ACCIUGHE FRESCHE E FAVE

Ed ecco l'ultima puntata della trilogia verde che ci appassiona più di quella gialla svedese, oggi le acciughe si dovranno occupare delle fave, un legume misterioso, nel senso che fino a circa 20 anni fa nella mia città era impossibile trovarlo, potete immaginare la mia sorpresa quando in un ricettario di cucina regionale ho trovato come preparare le "fave alla bolognese", nel dubbio, preferisco fingere di essere sarda e abbinarle alla mia adorata fregola.
Ma non perdete le proposte primaverili di Cris e Babi....

Cris: Chips di acciughe e guacamole di fave

Babi: Spiedini di acciughe alle fave


Ingredienti per 2 persone:

180 g di fregola media
12 acciughe fresche
20 g di fave sgranate
1 cipolla piccola
Mezzo litro circa di fumetto di pesce
Pecorino romano
Vino bianco secco
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe
Timo secco

Sbollentate le fave per un minuto e togliete le pellicine.
Lavate e pulite le acciughe e tagliatele a pezzetti.
In un capiente tegame, fate appassire la cipolla in due cucchiai di olio extravergine, aggiungete la fregola e fatela tostare, sfumate con il vino e fatelo evaporare a fiamma alta, abbassate il fuoco, aggiungete un mestolo di fumetto e continuate ad unirne solo quando il precedente sarà già stato assorbito, ci vorranno circa 12 minuti, lasciate però leggermente brodoso il piatto.
Due minuti prima del termine della cottura, unite le acciughe, le fave e il timo secco, servite e cospargete con filetti di pecorino romano.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta "Un'acciuga al giorno" del blog "Poveri ma belli e buoni" di Cristina:



18 commenti:

  1. Bella e inedita, anche io ho pensato di fare il pesce con le fave con un ottimo risultato.
    A Presto

    RispondiElimina
  2. Mai saputo neppure dell'esistenza della fregola...e cara sono felice di conoscerla qui da te... con questo splendido piatto e questo abbinamento!!!!
    Un buona giornata cara Sara
    Un bacioooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  3. Oh mamma, Sara!!!!!non so che darei per avere questo piatto per pranzo!!!!Mi hai straconvinta con un connubio particolare e come sempre presentato alla grande!!!!!Un bacio!!!

    RispondiElimina
  4. Ti ho visto da Ninì con Milena...e brava ragazza in vacanza in puglia...immagino l'emozione dell'incontro...Felice per te!!!!
    Un tenero abbraccio Sara

    RispondiElimina
  5. Quest'anno non mi lascio scappare nessuna occasione per gustarmi piselli e fave con risotti e paste, la fregola ancora mi manca, ma come ti avevo già detto, devo assolutamente copiartela. Bravisdima!

    RispondiElimina
  6. Un piatto molto invitante!! deve essere buonissimo!! Bravaaa!

    RispondiElimina
  7. la fregola non è proprio la mia passione ma così potrei cambiare idea :-))

    RispondiElimina
  8. Grazie a tutti!!! Ho scoperto che mi piace più questo tipo di fregola rispetto a quella tostata già dai produttori, Cris, magari ti faccio cambiare idea realmente!

    RispondiElimina
  9. Io la fregola l'ho provata in sardegna, ma il ristorante era pessimo e quindi non me la sono gustata affatto! Il tuo piatto però promette moltooo bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato Vale, a volte pensiamo che un prodotto non ci piaccia solo perchè chi l'ha proposto non l'ha saputo valorizzare, dovresti provare a cucinare la fregola in casa.

      Elimina
  10. Ciao, ho appena fatto un giretto sul tuo blog e devo dire che mi piacciono un sacco le tue ricette. Ti seguo con piacere. A presto. Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Elisa, grazie per esserti unita al mio blog!

      Elimina
  11. bellissima ricetta complimenti

    RispondiElimina
  12. ... e spettacolare anche questa!!!

    RispondiElimina
  13. Ma che bontà questa ricetta!!!Complimenti carissima :D

    RispondiElimina