giovedì 17 maggio 2012

PATATE RIPIENE DI ACCIUGHE FRESCHE, OLIVE TAGGIASCHE, PINOLI E ZENZERO

E dopo le fragole, il tubero più novello del momento, la patata. Forse, tra tutti gli abbinamenti pensati fino ad ora, quello con le patate è il più disinvolto, pensiamo solo al classico filetto di pesce in crosta di patate, chi non l'ha preparato almeno una volta? Questa ricetta che ho trovato in un vecchio numero di Cucina Naturale, è particolare per l'aggiunta di zenzero ed erbe aromatiche che rendono questo secondo molto fresco, talmente leggero da porterlo gustare anche per uno stuzzichino a metà mattina, non sto scherzando, Babi e Cris conoscono perfettamente l'orario in cui ho preparato e gustato questa delizia.
Non dimenticate di scaricare le ricette anche di Cris e Babi:

Cris: Millefoglie di patate, acciughe e cipolla

Babi: Cestini di patate croccanti con acciughe primavera


Ingredienti per 4 persone:

4 patate ovali medio-grandi
20 acciughe fresche
20 olive taggiasche
25 g di pinoli
25 g di capperi sotto sale
20 g di zenzero fresco
1 cucchiaio di maggiorana
1 cucchiaio di timo
Mezzo spicchio d'aglio
2 cucchiai di vino bianco secco
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe

Lessate le patate, scolatele e fatele intiepidire.
Riducete le acciughe in filetti, eliminate anche code e spinette dorsali. Sciacquate i filetti e asciugateli.
Tritate i capperi ben dissalati insieme alle olive, allo zenzero pelato, all'aglio, ai tre quarti dei pinoli, ai tre quarti della maggiorana e del timo. Versare il trito in un padellino con 4 cucchiai d'olio e fatelo dorare dolcemente per un paio di minuti.
Aumentate la fiamma e aggiungete i filetti di acciuga, il vino e un po' di pepe, mescolate con una paletta di legno fino a quando i pesci non saranno spezzettati, ci vorranno circa 3 minuti. Se il composto risultasse troppo asciutto, diluitelo con pochissima acqua. Alla fine regolate di sale e tenete in caldo.
Pelate le patate ancora tiepide, dividetele a metà per il lungo e scavatele al centro in modo da ottenere una sorta di barchetta. Salate molto leggermente l'incavo ottenuto, conditelo con poco olio e farcitelo con il composto di acciughe.
Cospargete sulle patate i pinoli lasciati interi e il resto delle erbe aromatiche, distribuitele nei piatti e portatele subito in tavola.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta "Un'acciuga al giorno" del blog "Poveri ma belli e buoni" di Cristina:


14 commenti:

  1. Eccola la colazione!! Troppo carine le patate ripiene e l'aggiunta dello zenzero le rende davvero particolari. Mi hai convinto, un assaggino a quest'ora lo farei anch'io ;)

    RispondiElimina
  2. ecco che trovo una ricetta strepitosa, ogni volta che passo da te so di trovare spunti sani e gustosi!
    Ps. anche io adoro leggere cucina naturale, anzi sto meditando di fare l'abbionamento....

    RispondiElimina
  3. Eccomi Sara!!!!!!!!che patate ghiotte...Una farcitura da vera buongustaia!!!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. E' vero, Sara!!!Pesce e patate è un classico..e questa tua ricetta ha esaltato ancor di più il binomio!!!!BRAVISSIMA!!!!!bacio!!

    RispondiElimina
  5. Ti credo! Ha l'aria molto ma molto stuzzicante. Quindi per me anche come merenda va bene :-)

    RispondiElimina
  6. Che bella idea Sara ! Mi piace molto :)
    Buona giornata !

    RispondiElimina
  7. Un piatto unico sanissimo e light e sopra tutto gustoso che sara molto utile per la mia dieta, grazie Sara! Ciao, un abbraccio!:)

    RispondiElimina
  8. Che bel piattino....un bacione!!|!

    RispondiElimina
  9. mi vien da ridere ripensando al tuo sms che annunciava lo spuntino con patate e acciughe alle h 9 di mattina!!!
    effettivamente è proprio stuzzicante con quel tocco di zenzero in mezzo a tutti gli altri ingredienti mediterranei mi incuriosisce proprio...
    grazie
    ciao
    cris

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutte per la vostra visita, mi fa sempre piacere sapere che le ricette che scovo vi piacciono!
    Se volete utilizzare delle patate piccole, questa ricetta è anche adatta per un buffet, un boccone di salute!
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  11. Sono le 9.40 ma mi viene l'acquolina in bocca! Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va benissimo Alessandra, io ho mangiato queste patate alle 9 di mattino, alla sera dovevo andare a cena e le patate erano già pronte, mica potevo buttare via...

      Elimina
  12. molto molto carina, vedo che con le acciughe in generale hai una predilezione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Fede, le acciughe le adoro, ma il problema è che dobbiamo raggiungere la quota di 366 ricette con loro entro gennaio 2013... mica facile... se vuoi contribuire...

      Elimina