giovedì 26 luglio 2012

SFORMATINO DI PAPPA AL POMODORO CON ACCIUGHE CROCCANTI E SALSA AL BASILICO

Ultimo appuntamento con le acciughe, ad agosto le lasceremo riprodurre in pace, torneremo a settembre con le nuove proposte che Cris avrà ideato nelle meritatissime vacanze.
E un po' di riposo me lo merito anch'io, soprattutto perchè Cris con questo antipastino mi ha mandato un po' in crisi come neanche era riuscita con le fragole. Crisi perchè la pappa al pomodoro non l'ho mai preparata, perchè qui la difficoltà era di lasciarla sì morbida ma che una volta sfornata rimanesse in piedi, poi la volevo anche buona perchè tenete conto che l'idea è nata da una serata al ristorante di Cris, uno dei suoi pupilli chef gliel'ha servita con le triglie e io, povera cuciniera da strapazzo, ho tentato il miracolo riproducento quel piatto, e visto che l'ho mangiato, posso assicuravi che il risultato è stato molto soddisfacente, ora non mi resta che assaggiare la versione originale, spero presto...
Queste invece le proposte di fine luglio di Cris e Babi:

Cris: Burgers d'acciughe con maionese di pomodoro

Babi: Escabeche di acciughe su dadolata di pomodoro allo zenzero


Ingredienti per 2 persone:

Kg 1 di pomodori piccadilly (se ne utilizzate un altro tipo meno, ma questi a mio parere sono i migliori per un sugo fresco)
8 acciughe fresche
2 fette di pane toscano insipido + la mollica di 1 fetta
1 mazzetto di basilico
Brodo vegetale
1 spicchio d'aglio
Olio extravergine di oliva
Pangrattato
Sale e pepe

Bagnate due fette di pane con il brodo vegetale, nel frattempo lavate e sfilettate le acciughe, adagiatele in una pirofila coperta da carta forno.
Incidete i pomodori e sbollentateli, puliteli da pelle, semi e acqua di vegetazione.
Rosolate l'aglio in due cucchiai di olio extravergine, eliminatelo ed aggiungete la polpa di pomodoro, lasciate cuocere per circa 40 minuti, regolate di sale e pepe, unite il pane ben strizzato dal brodo e spezzettato con le mani, lasciate ben amalgare per una decina di minuti.
Ungete degli stampini di alluminio usa e getta di olio e ricopriteli con il pangrattato, riempiteli con la pappa e passateli in forno caldo a 200° C per 15 minuti.
Togliete gli stampini e lasciate raffreddare, intanto friggete le briciole di mollica della terza fetta di pane in un filo d'olio caldissimo, abbassate il forno a 180° C e cuocete le alici per un paio di minuti salandole leggermente.
Frullate le foglie di basilico con l'olio necessario per formare una salsina non eccessivamente fluida.
Tagliate con le forbici i bordi degli stampini rovesciando i borsi e sformate sul piatto unendo le acciughe, le briciole di pane e la salsa al basilico.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta "Un'acciuga al giorno" del blog "Poveri ma belli e buoni" di Cristina":

23 commenti:

  1. Ci sono talmente tante idee sul tuo blog...talmente tante ricette squisite! Questa è pazzesca, l'idea del tortino è bellissima!
    Ecco perchè se passi dal mio blog nell'ultimo post sei stata tra le mie scelte!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Margò... vengo subito a leggere!

      Elimina
  2. Meravigliosa anche la tua di ricetta con le alici e il pomodoro!!!!!!!
    Ho già letto da Babi dell'ultimo appuntamento e aspetterò con ansia Settembre per ritornare a gustare i vostri capolavori culinari cara Sara
    Intanto un grande BACIOOOOOOOOOOOOO
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .... e noi ti aspettiamo, prontissime con nuovi abbinamenti!

      Elimina
  3. Deliziosa questa ricetta, Sara! Un piatto riuscito molto bene, sicuramente buonissimo! Immagino il sapore delle acciughe con quella salsina al basilico..yumm! sei in partenza? io fra poco.. ti auguro buone ferie! a presto, Francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francy, io parto il 7, buone ferie anche a te, goditi il Salento!

      Elimina
  4. Che bella idea! Ma quante ne pensi?! Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina, ma l'idea è stata di Cristina, io ho solo eseguito!

      Elimina
  5. complimenti sia a te che a Cristina....siete geniali!!!
    ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio anche a nome di Cristina!!!!

      Elimina
  6. Cris ti avrà anche messo in crisi con questo piatto, ma direi che il risultato finale merita la fatica! Bravissima Sara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti ora che ho rotto il ghiaccio, credo che questi sformatino li farò abbastanza spesso...

      Elimina
  7. buongiorno cara, e meno male che non avevi mai fatto la pappa al pomodoro!!! sei stata bravissima ad interpretare perfettamente le istruzioni e realizzare un piatto apparentemente banale ma la difficoltà stava proprio nel dettaglio che hai descritto, doveva essere più soda del normale per poi stare "in piedi". Solo una cuoca con grande esperienza ma soprattutto buon senso poteva riuscirci al primo colpo! CHAPEAU CHAPEAU E ANCORA CHAPEAU!!! Gran finale oggi eh? Buone vacanze e buon meritato riposo
    un abbraccio
    cris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cris, lo sai quanto sono cocciuta, mi ci impegno come il più importante dei lavori!

      Elimina
  8. wau che piatto!! mio marito ama il pesce.. cerco sempre ricette nuove!!
    buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora Antonella nel mio blog ne trovi quante ne vuoi... praticamente negli ultimi mesi cucino solo pesce!

      Elimina
  9. è una gran bella ricetta molto interessante semplice ma ben eseguita, complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmine, semplice ma ricca di sapori!

      Elimina
  10. Quante deliziose ricette mi sono persa,ma le recupero subito! Che bella presentazione e che piatto gustoso, brava!Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Molly, purtroppo non abbiamo sempre il tempo di spulciare tutti i blog... anch'io quando ti vengo a trovare noto piatti che vorrei immediatamente cucinare!

      Elimina
  11. mi piace questa ricetta e la presentazione è superlativa ...davvero speciale, mi piacerebbe provarla... un bacione e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena, questo è un antipasto diverso dal solito, se lo provi fammi sapere.
      Buona domenica anche a te!!!

      Elimina
  12. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina