lunedì 3 settembre 2012

CUPOLOTTA DI PANE CARASAU, CREMA DI MELANZANA E POMODORINI

Ed ecco un altro piatto di riciclo, vi sarà sicuramente capitato di acquistare una confezione di pane carasau trovandovi qualche foglio rotto, solitamente succede quando nella fretta di riempire il sacchetto della spesa inavvertitamente questo pane sardo così delicato decide di posizionarsi verso il fondo lasciandosi devastare da mele trentine e broccoli romaneschi, questa potrebbe essere una soluzione per utililizzare al meglio quello che ne resta, i miei stampi erano grandini, più adatti ad un secondo che a un antipasto, naturalmente la grandezza potrete deciderla voi in base alle briciole che avrete.
Per accompagnare questa cupolotta, ho preparato la stessa semplicissima salsina utilizzata per lo sformatino di pappa al pomodoro.


Ingredienti per 2 persone:

Per le cupolotte:

1 melanza di 350 g
1 foglio e mezzo circa di pane carasau anche a pezzi
20 pomodori ciliegini piccoli
4 foglie di basilico
2 filetti di acciuga sott'olio
Pecorino
Sale
Olio extravergine di oliva

Per la salsina:

1 mazzetto di basilico
Olio extravergine di oliva

Togliete la pelle alle melanzane, tagliatele a pezzi e cuocetele a vapore, lasciatele raffreddare e frullatele aggiungendo un pizzico di sale.
In una padella, sciogliete in due cucchiai di olio extravergine i filetti di acciuga, aggiungete la melanzana frullata e lasciate ben insaporire.
Oliate due stampi a cupola di 13 cm di diametro, bagnate il pane carasau, aspettate qualche secondo che si ammorbidisca e fatelo aderire bene agli stampi facendolo debordare di circa 3 cm.
Riempite gli stampi con metà crema di melanzane, i pomodorini tagliati in due, un paio di foglie di basilico spezzettate e abbondante pecorino grattugiato, terminate con la restante crema di melanzana, ricoprite con i lembi del pane.
Frullate le foglie di basilico con l'olio necessario per formare una salsina non eccessivamente fluida.
Riscaldate le cupolotte al forno a 180° per 10 minuti, sfornatele e servitete con la salsina al basilico.


Con questa ricetta partecipo alla raccolta "Aspic, sformati & C." dei blog "Di necessità virtù" e " Un po' di me tra un caffè e l'altro":



24 commenti:

  1. Come devo fare con te???????Decido di non cenare per tenermi leggera e mi fai vedere sta bontà unica?????NOOOOOO, arrivoooooooooooooooooooooo:-DDDD Troppo golosa!!!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Laura sforni una buona ricetta dopo l'altra....un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. E adesso lo devo comprare!!!!!!!!Ma sai che dopo averlo mangiato in sardegna in tutti i modi ....tornata non l'ho più assaggiato Ora basta lo compro e mi preparo anch'io la cupolotta!!!!!!!!!!!!!
    Un bacione Sara
    Buona settimana

    RispondiElimina
  4. ottima idea, mi piacciono molto gli ingredienti che hai usato.. complimenti

    RispondiElimina
  5. E' proprio una bella idea quella di sfruttare così il pane carasau! Poi con quella bella salsina che ricopre il tutto.. una meraviglia!
    un bacio a presto:**

    RispondiElimina
  6. bellissima idea mi piace tantissimo complimenti

    RispondiElimina
  7. Bella idea, assolutamente da copiare! Ne approfitto per lasciarti il link del mio nuovo contest, se ti va di partecipare mi fa piacere http://vanigliazenzeroecannella.blogspot.ch/2012/08/le-ricette-del-rientro-il-nuovo-contest.html
    Ciao, Valeria

    RispondiElimina
  8. Il pane carasau l'ho mangiato in Sardegna tanti tanti anni fa ma mi ricordo bene la bontà!
    Originale la tua ricetta, ottima la melanzana al vapore e poi via tutto in forno!
    Ricetta leggera ma molto saporita che mi terrò a mente!
    bacioni
    Francy

    RispondiElimina
  9. ma che meraviglia,Sara!!non ho mai assaggiato il pane casarau..dev'essere fantastico!!complimenti e baci ;0))

    RispondiElimina
  10. Una bellissima idea, essendo una appassionata di sardegna in casa mia il pane carasau è presente sempre tutto l'anno. bella idea, io di solito lo infilo nelle minestre...

    RispondiElimina
  11. Grazie ragazze, immaginavo che il pane carasau destasse sospiri di nostalgia e poi lo si può realmente utilizzare in mille modi.
    Wallie, parteciperò sicuramente al tuo contest!
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  12. ciao carissima Sara...ci presenti sempre delle ricette gustose e molto particolari...bravissima come sempre..un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa ricetta è nata dalla sfortuna... un pacco intero di pane carasau mezzo distrutto...

      Elimina
  13. molto ma mooooolto carina! proprio una bell'idea, te la copio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok Cris, magari infilaci due acciughe così diventa utile per la raccolta!

      Elimina
  14. Veramente molto interessante questo modo di utilizzare il pane carasau!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cinzia, a volte è necessario aguzzare l'ingegno!!

      Elimina
  15. Ecco, hai colto in pieno.... è esattamente la fine del pane carasau che ogni tanto acquisto. Per fortuna riciclarlo è sempre facile e ora ho un'idea in più! Grazie, buonissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, se la causa della rottura del carasau è da imputarsi a colpe mie, pazienza... ma che rabbia quanto si comprano i fogli già rotti... ma capita spesso purtroppo...

      Elimina
  16. Ciao Sara, grazie per questa interessantissima ricetta. L'ho già aggiunta alla raccolta. Buona serata. Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la divertente raccolta!

      Elimina
  17. Ciao Sara.....mi hai dato un motivo in + per comprare ancora il pane che si spezza SEMPRE TUTTO!!! :p CIAO OMONIMA! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che non si rompe solo a me.... Grazie del passaggio!

      Elimina