martedì 18 settembre 2012

RISOTTO AI CANESTRELLI

I canestrelli mi piacciono tantissimo, purtroppo non li trovo mai tra le proposte dei ristoranti nel bolognese, per farcene una bella abbuffata siamo costretti a spostarci verso Ferrara o Rovigo, ma ora, grazie alla scoperta della nuova pescheria, potrò gustarmeli direttamente a casa, ci vuole un po' di pazienza nella pulizia, ma la soddisfazione di gustarseli la merita. 
La ricetta è sempre tratta da "Il libro del pesce" di Donatella Nicolò, è un piatto semplice in cui farà da padrona la dolcezza di questa perla del mare.


Ingredienti per 2 persone:

160 g di riso carnaroli
500 g di canestrelli
1 piccola cipolla
Vino bianco secco
Fumetto di pesce
Prezzemolo
Burro

Tenete da parte 6 noci per la decorazione e tritate grossolanamente gli altri canestrelli.
Rosolate in una casseruola la cipolla finemente tritata, unite i canestrelli tritati e dopo qualche istante sfumate con il vino, lasciate evaporare a fiamma sostenuta, aggiungete il riso e portate a cottura aggiungendo poco fumetto man mano che verrà assorbito.
Pochi minuti prima che il riso sia cotto, arrostite in una padella caldissima le noci dei canestrelli e tritate il prezzemolo.
A fine cottura, aggiungete al riso il prezzemolo, mantecate fuori dal fuoco con il burro, servite nei piatti individuali decorando con le noci arrostite.

Con questa ricetta partecipo al contest "La sfida te la do io: il risotto" del blog "La cucina di Laura":


18 commenti:

  1. mi hai messo da parte qualche canestrello crudo...??? eh si perchè noi li mangiamo soprattutto crudi...ma nel risotto saranno di una squisitezza unica!!!
    bacioni e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo... crudi non li ho mai mangiati, in effetti non c'è nessuna differenza con le capesante, al prossimo giro...

      Elimina
  2. Ma quanto è buono questo risotto!!!
    devo provare a farlo. Complimenti!
    bacioniii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... e se ti piacciono i canestrelli resterai basita dalla loro bontà!

      Elimina
  3. E' un periodo che sto mangiando pesce a gogo, come quando ero incinta dei miei due ninni. Ora mi copio pure la ricetta dello spezzatino di spada ^_^

    RispondiElimina
  4. Ma sai che avevo perso la connessione al tuo blog? Che strano! Va beh. Mò ti ho riacchiappato ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta è capitato pure a me.. aspettavo gli aggiornamenti di un blog e non arrivavano mai, misteri di blogger... sono contenta ti sia piaciuto questo risotto e pure lo spezzatino di spada!

      Elimina
  5. Ti confesso che sono andata su google prima di lasciarti il commento....perche non sapevo cosa fossero i canestrelli.....conoscevo solo i dolci chiamati cosi, ma avevo capito che si trattava di pesce...ahahahah
    Quanta strada dovrò ancora fare come blogger...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma forse in altre parti d'Italia si chiamano in modo diverso... intanto proprio domenica vado ad Ariano nel Polesine a farmene una spanciata, costano meno delle capesante e sono buonI uguali!

      Elimina
  6. li adoro!! mai mangiati nel risotto però....devo porre rimedio al più presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho trovato un piatto che ancora non hai mangiato??? Ha dell'incredibile....

      Elimina
  7. mai mangiati con un risotto e in bocca al lupo per il contest

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' arrivato il tuo momento allora!!!

      Elimina
  8. Ciao Sara,

    anch'io come Artù pensavo si trattessero dei famosi dolcetti di mandorle.
    Bellissimo sapere che siano anche dei molluschi.
    A presto
    Bettaroberta

    RispondiElimina
  9. ciao!! grazie mille di aver partecipato alla mia sfida con il tuo risotto goloso!! laura :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Laura, il tuo contest tematico è molto divertente!

      Elimina
  10. Non conoscevo questi molluschi, ma sono come le capesante?

    RispondiElimina