giovedì 2 maggio 2013

ORECCHIETTE AL FORNO PER L'ITALIA NEL PIATTO

L'Italia nel piatto è una rubrica che attento con curiosità il 20 di ogni mese, un tema conduttore, 20 regioni rappresentate da 20 blog e ultimamente un giochino abbinato, si deve preparare entro il 7 del mese successivo uno dei piatti presentati.
Finora non ero riuscita a partecipare, cambi di orari nella mia giornata mi impediscono di dedicare alla cucina il tempo che vorrei, ma questo mese mi sono impegnata, spesa il martedì mattina prima del lavoro, preparazione tra il martedì sera e il mercoledì mattina, cottura finale per la cena del mercoledì.... noi donne siamo organizzatrici perfette, non riesco a capire perchè non siamo ancora al vertice di tutte le cariche più importanti, non riesco a capire perchè deve ancora sorprendere che in un nuovo governo il numero di presenze del gentil sesso sia aumentato.... finchè non sarà la normalità, finchè farà notizia, ne abbiamo ancora di strada da fare...
Passiamo al cibo, ho scelto di preparare la Tiella di orecchiette al forno di Milena, non ho potuto chiamarla con il suo nome originale perchè priva della pirofila in terracotta.... così ho scritto solo al forno, un piatto completo, di grande soddisfazione per palati affamati.... ma una cosa vorrei chiedere a questa bella signora, ma quante persone metti a tavola solitamente???? Dosi da caserma militare, ho diviso per due e ci abbiamo risolto due cene... E poi non sono riuscita ad attendere il tempo giusto per una crosticina più croccante... la fame serale è una brutta cosa, 30 minuti di attesa dopo le 20 paiono due giorni...



Ingredienti per 4 persone:

250 g di orecchiette fresche
250 g di macinato di vitellone
500 g di salsa di pomodoro
200 g di fiordilatte
Pecorino grattugiato
Vino bianco secco
1 cipolla piccola
Olio extravergine di oliva
Sale
Peperoncino

La sera prima, tagliate a fettina la mozzarella, adagiatela in un colino in frigorifero perchè perda tutto il liquido.
Preparate un sugo soffriggendo in un tegame la cipolla tritata in olio extravergine di oliva, aggiungere la salsa di pomodoro, salate e insaporite con un po' di peperoncino.
Soffriggete a parte la carne macinata, sfumate con il vino e salate.
Cuocete in abbondante acqua salata le orecchiette fresche, scolatele al dente e condite con un paio di cucchiai di salsa.
Nella pirofila, fate uno strato di sugo, poi di orecchiette, poi spolverate con il pecorino, coprite con la carne e infine con la mozzarella, continuate gli strati fino ad esaurimento terminando con il sugo.
Infornate a 250° per 30 minuti.

 
Con questa ricetta partecipo al giochino della rubrica "L'Italia nel piatto":


20 commenti:

  1. Buonissime! Salvo tra i preferiti e le provo domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania, io e Milena ne siamo molto felici!!

      Elimina
  2. Brava!!! Grazie di aver partecipato al nostro gioco
    Carla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a voi per questa simpatica rubrica!!

      Elimina
  3. Ti è venuta altrettanto buona, complimenti!!!

    RispondiElimina
  4. bella mia ...ma grazieeee per aver rifatto il mio piatto e partecipare al giochino!!! questo è un piatto che adoro fin da bambina, anzi la prossima volta provalo con le polpettine fritte al posto della carne macinata...e che ti mangi!
    e poi...sai devi sapere che casa mia è un porto di mare...gente che va gente che viene, e che ci posso fare...preparo sempre in più!!!
    quindi la prossima volta che scendi un piatto lo trovi di sicuro!
    eh già...noi donne...al governo avremmo fatto scintille!
    un bacione grande e sempre un abbraccio a Daniele!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stanne sicura... la prossima volta polpettine!!!! E spero realmente di tornare, io e Daniele rigurdiamo le foto e diamo libero sfogo alla nostalgia!!

      Elimina
  5. Le orecchiette al forno fanno subito domenica ! le amo ! Le tue hanno un aspetto meraviglioso !
    Bacini Sara, e buona giornata :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary, un piatto della tua terra, ma anche qui le adoriamo!

      Elimina
  6. un piatto straordinario per una rubrica davvero interessante!!!! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Queste sono le cose che uniscono l'Italia!!! Grazie Giuliana!

      Elimina
  7. ma che delizia.... mi fa piacere che tu abbia partecipato al nostro gioco, sei un'assidua frequentatrice già dai tempi di Cibo e Regioni...ricordo bene!!!! un bacione e complimenti, ottima interpretazione e poi che scelta azzeccata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena, amo molto preparare piatti di altre regioni, la cucina pugliese è comunque tra le mie preferite.

      Elimina
  8. Ma è bellissima e fa veramente gola..Complimenti!!

    RispondiElimina
  9. La Sara nel piatto!!!
    non che tu sia un'orecchietta ;-) è il piatto che ti rappresenta, rappresenta la tua golosità, la tua bravura e simpatia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cris!!! Penso proprio che un primo piatto al forno mi rappresenti perfettamente!

      Elimina
  10. ciao Sara, neanche io avrei resistito fino al formarsi della crosticina, ma sicuramente buonissime anche così, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La crosticina un po' era venuta ma di certo sarebbe stato meglio ancora un po' di forno... ma vedo che hai capito perfettamente qual era il problema....

      Elimina