lunedì 18 giugno 2012

LA FOCACCIA BARESE A BOLOGNA, GRAZIE A MILENA!

Non avete idea di quanto mi piaccia la rubrica della Cucina Regionale ideata da Babi e Renata e a cui hanno aderito tantissime blogger,  una delle cose che più amo è tentare di ricreare in casa i piatti che ho avuto la possibilità di assaggiare in vacanza oppure in un semplice giretto domenicale.
Grazie ad Elena, già ho avuto la fortuna di reperire la ricetta perfetta dell'erbazzone reggiano, ora, grazie a Milena, ho avuto il piacere di sentirmi di nuovo a Bari, quando in attesa del volo mi sono strafogata di focaccia sugli scogli lasciando vagare lo sguardo nel mare.... comunque Milena... lascia stare, non riesci a convincermi.... a sedere si sta meglio sulla spiaggia.... sento ancora le ammaccature...



Ingredienti:

500 g di farina 00
7 grammi di lievito di birra secco (oppure 1 cubetto di lievito fresco da 25 g)
2 patate medie
1 cucchiaio raso di sale
1 cucchiaino di zucchero
10 pomodori ciliegini
Olio extravergine di oliva
Origano

Sbucciate le patate, lessatele senza gettare l'acqua di cottura.
Sulla spianatoia versate la farina a fontana, unite le patate schiacciate, il lievito, lo zucchero, il sale (lontano dal lievito per impedire che rallenti la lievitazione). Se utilizzate il lievito fresco, sbriciolatelo in un po' di acqua tiepida prima di unirlo.
Impastare il tutto utilizzando l'acqua di cottura delle patate finchè il composto non diventi morbido e liscio, fate un panetto e adagiatelo nella teglia di cottura ben unta di olio, coprite con della pellicola e lasciatelo lievitare per circa 1 ora e mezza nel forno spento, i tempi possono variare a seconda della temperatura, in estate basta 1 ora.
Quando l'impasto avrà raddoppiato il volume, cospargete di olio, infilate i pomodorini tagliati a metà a privati dell'acqua e dei semi, spolverate di origano, coprite nuovamente con della pellicola e rimettete a lievitare per un'altra mezz'ora.
Infornate a forno caldo statico a 250° per 30 minuti.

Con questa ricetta partecipo al contest "Le ricette passano... da un blog all'altro!" del blog "L'Officina del Gusto" di Barbara e Luna:


34 commenti:

  1. Ti è venuta una meraviglia,i miei sinceri complimenti.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mariabianca, ne sono rimasta sorpresa pure io, impasto a mano e giusta temperatura hanno fatto un miracolo!

      Elimina
  2. Questa ricetta, passerà dal tuo blog direttamente al mio piatto, perché è una delle focacce che io amo di più al mondo. Figurati che ho scoperto che nella sola provincia di Bari, ogni paese ha la sua ricetta ed esiste una competizione a chi la fa più buona. Credo di essere svenuta una volta nell'assaggiarne una appena sfornata in un forno antico di Bitonto...da urlo. Grazie per avere condiviso questa meraviglia. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' anche la mia focaccia preferita, qui a Bologna arrivano direttamente da Bari, ma sarà il viaggio, sarà che magari sono acquistate non dai migliori fornai, ma sono sempre una brutta copia di quelle che si mangiano lì. La focaccia che comprai ad Alberobello era uguale a questa preparata con la ricetta di Milena, solo un po' più bassa, la mia era altina, non ho potuto fotografarne una fetta perchè era destinata ad una cena, Patty, se provi questa versione, facci sapere!!!

      Elimina
  3. Saraaaa...no no non avevo dubbi ...ti è venuta uno spettacolo!!! sei stata bravissima...! e dimmi ti è piaciuta? io farei focacce ogni giorno!!! ma sai che non ho mai usato il lievito secco...Mariarita lo usa e vengono buonissime pure le focacce!
    mi hai fatto morire dal ridere per gli scogli...si certo si sta più comodi sulla sabbia...ma io adoro gli scogli...con un bel materassino...è una goduria!!!e poi vuoi mettere il profumo del mare...è diverso! la prossima volta che vieni giù ti faccio trovare un mega materassino da farti spaparanzare al sole!
    un bacione grande e grazieeeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Milena questa ricetta è perfetta!!!! Il lievito secco è un sogno, è molto più semplice da utilizzarsi, ho iniziato a comprarlo solo perchè dopo aver fatto la spesa passa un'intera giornata prima di tornare a casa e ho timore che quello fresco non si conservi, ma ora uso solo quello.
      Ok per il materassino, nonostante il mio fondoschiena non sia proprio magro, ogni movimento mi procurava preoccupazioni non da poco...

      Elimina
  4. Anch'io l'ho preparata, tu hai messo le patate io no. È veramente buona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le patate donano una sofficità meravigliosa, da ora le metterò sempre!!

      Elimina
  5. mmmmm che goduria!! ma il pensiero di accendere il forno ....aiutoo! beh, forse ne vale la pena, anzi direi proprio di sì per una focaccia così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cris, mica l'ho fatta ieri questa focaccia.... erano già tre settimane che stazionava nel pc senza il tempo di postarla, ma è talmente buona che un po' di sofferenza la merita...

      Elimina
  6. Che meraviglia che hai realizzato Sara...saltando di regione in regione...la gola rimane spesso impigliata ad un piatto senza neanche accorgersene per poi tornarci con il pensiero.....Buona la focaccia
    e anch'io la penso come te sulla spiaggia si sta meglio(anche perchè io sugli scogli mi ammazzo.....è provato!!!!)Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Renata poi toccherà anche alle tue ricette.... e se ti ammazzi tu sugli scogli, pensa a me, due minuti ogni passo per sciegliere dove mettere il piede, con il terrore di vedermi scivolare inesorabilmente in mare, considera che non so nuotare....

      Elimina
  7. La focaccia barese è favolosa..e ti è venuta perfetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary, ma il merito è di Milena che ci ha regalato questa bella ricetta!

      Elimina
  8. veramente invitante, ho l'aquolina in bocca.
    ciao ciao
    emme

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ti immagine con in mezzo tanto squaqquerone che roba???

      Elimina
  9. Sara ma ti è venuta perfetta...soffice....sei stata proprio brava!!!!sai io preferisco gli scogli alla sabbia...almeno non mi si appiccica addosso!!!ehi ti faccio di nuovo i miei complimenti sei stata grande!!!un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto che mi sto trasformando in una pugliese perfetta??? Quando torno cuciniamo tutte insieme!!!

      Elimina
  10. In effetti quando è apparsa quella focaccia nella raccolta delle ricette regionali sono rimasta a bocca aperta!!! è davvero sublime vero???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la focaccia per antonomasia... la perfezione...

      Elimina
  11. Ti è venuta benissimo questa focaccia! Deve essere buonissima!

    RispondiElimina
  12. ma che bella viene proprio voglia di mangiarla. cha fame!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' durata talmente poco che devo presto rifarla!!!

      Elimina
  13. La focaccia di Milena è rimasta in testa anche a me. Appena ho un attimo di tranquillità la provo... la tua versione è perfetta, bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a questa focaccia sono diventata una fan dell'impasto a mano, è un toccasana contro lo stress!

      Elimina
  14. veramente una belle focaccia, questo scambio nord sud funziona molto bene :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti sono molto soddisfatta, riesco a cucinare piatti del sud come se fossi nata lì, sicuramente molto meglio dei tortellini...

      Elimina
  15. Cara Sara,

    non potevo non lasciarti un commento su questa focaccia a dir poco strepitosa, che fra l'altro ho appena "divorato" anch'io grazie a Lucia, una mia amica pugliese.
    Davvero ben fatta e bellissima foto.
    Complimenti
    Bettaroberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere passata dal mio blog, uno di questi giorni devo provare un tuo panino, sono fantastici!

      Elimina
  16. Sai che la mia famiglia è di bari e la facciamo proprio così! :) grazie per partecipare al contest di officina del cibo!
    Buona serata e a presto!
    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Barbara! E soprattutto grazie a Milena per la ricetta!

      Elimina
  17. Ti è venuta proprio bene, braissima e grazie perché ho scoperto questo contest.
    Dann/www.cucinaamoremio.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere passata!!!

      Elimina