lunedì 3 dicembre 2012

CARRE' DI MAIALE FARCITO AI POMODORI SECCHI E PINOLI

Qualche settimana fa ho avuto a cena una coppia di cari amici grandi amanti della carne di maiale, due persone che è un piacere invitare perchè amano il buon cibo e il buon bere e che difficilmente tornano a casa lasciando alla padrona di casa avanzi. Quella sera volevo stupirli, non con stranezze gastronomiche, ma con una bella preparazione da festa grande, spulciando tra le varie ricette assolutamente da provare, ho trovato questa di Cucina Moderna, unico neo, la quantità, scarsina quella indicata, dovevo mettere a tavola dei professionisti mica dei mangiatori della domenica. Altro particolare che spesso sfugge nelle ricette di grossi pezzi di carne è la cottura, a mio parere è un elemento fondamentale, non basta indicare la temperatura per tot minuti, ma è necessario studiare bene il peso di ciò che si deve cucinare per evitare di trovarselo crudo all'interno e stopposo all'esterno. Dopo un approfondito scambio di consigli e ipotesi con i miei sempre adorati macellai, ho trovato la cottura perfetta per questo carrè di maiale.
Un secondo piatto con cui potrete sfamare sei persone di appetito medio-alto, quattro se trattasi di bolognesi affamati.


Ingredienti per 6 persone:

1 carrè di maiale di 2,8 Kg
75 g di pomodori secchi sott'olio
75 g di pinoli
1 cipolla media
1 spicchio d'aglio
1 mazzetto di timo
1 cucchiaino di origano secco
1 ciuffo di salvia
1/2 bicchiere di vino bianco secco
Olio extravergine di oliva
Sale

In una padella antiaderente, tostati i pinoli senza condimenti e tritateli grossolanamente insieme ai pomodori ben sgocciolati dall'olio di conservazione.
Pulite la cipolla e l'aglio, tritateli e soffriggeteli in una padella con un filo d'olio e un pizzico di sale, unite anche i pomodori secchi e i pinoli, profumate con il timo e l'origano. Mescolate e lasciate insaporire tutto insieme per qualche istante, poi togliete dal fuoco e lasciate intiepidire.
Incidete il carrè tra un osso e l'altro praticando alcuni tagli paralleli e profondi senza arrivare fino in fondo, se non possedete un coltello estremamente affilato, chiedete gentilmente al macellaio di farlo lui, rischiate in caso contrario di praticare tagli poco precisi.
Allargate con le dita i tagli nella carne e distribuitevi all'interno il soffritto preparato.


Legate il carrè con qualche giro di spago, coprite con alluminio le ossa per evitare che anneriscano, trasferitelo in una teglia che lo contenga di misura insieme alla salvia e a un filo d'olio.
Cuocetelo per i primi 30 minuti a 180 °C coperto da un foglio di alluminio, alzate poi a 190 °C a forno ventilato lasciandolo coperto e continuando la cottura per 1 ora e 30 minuti bagnandolo prima con il vino, togliete l'alluminio e lasciate terminare la cottura per altri 30 minuti sempre a forno ventilato.
Prima di tagliare, lasciate riposare la carne per circa 15 minuti.

Con questa ricetta partecipo al contest "Il forno delle feste" del blog "Pensieri e pasticci" di Simo:


46 commenti:

  1. buonissima questa ricetta, questa la dobbiamo fare per le feste.
    ciao ciao
    emme

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti a Natale credo che tornerò a cucinarlo, è un secondo da grande figura ma da poco impegno!!

      Elimina
  2. Hai ragione, con gli arrosti, come per i dolci, il tempo di cottura è fondamentale..questo carré ha un aspetto favoloso..sai che non ho mai cucinato questo tipo di carne ?
    Bacio grande !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mary devi provare il carrè, essendo più grassettino resta morbidissimo, non ti dico la bontà della ciccia attaccata all'osso...

      Elimina
  3. mamma mia che meraviglia di arrosto....strepitoso, davvero! Grazie di cuore, inserisco subitissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo e grazie per il tuo contest!

      Elimina
  4. Un secondo piatto ricco e importante perfetto anche x le feste!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contenta di averti dato un'idea per le prossime festività!

      Elimina
  5. ma io l'ho già visto questo carré? è possibile? in ogni caso è squisito!!!
    ciao
    Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che l'hai già visto... è la creatura di cui ti avevo anticipato la foto... ora hai anche la ricetta!!

      Elimina
  6. Risposte
    1. Grazie Silvia... ti sei espressa perfettamente!

      Elimina
  7. due...se trattasi di una particolare coppia di miei amici...grandi divoratori di carne!!!
    un secondo davvero importante....da gran pranzo, gustoso e da farsi una bella scorpacciata!!!
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, devo dire che è un piatto che mi ha dato soddisfazione...

      Elimina
  8. Ehi copiona! Dovevo farlo io per Natale! Ma che si rubano così le idee? ^_^ Baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooooo... ma dai... così sei sicura della validità della ricetta!!! Cucinalo pure tu!

      Elimina
  9. ciao
    questo piatto di carne è uno spettacolo...
    se ti va passa da me per due premi
    http://dolcipensieri.wordpress.com/2012/12/02/losteria-del-gallo-di-como-e-la-torta-salata-a-loro-ispirata-di-dolcipensieri/
    buona giornata

    RispondiElimina
  10. Spettacolare questo carre' arricchito con gusto.
    A Presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, questo carrè è uscito veramente vincente!

      Elimina
  11. ciao sara sempre meravigliose queste ricette, ti volevo invitare al mio mini contest http://amononnapapera.blogspot.it/2012/11/cucinare-nella-tradizione.html. baci giusj

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusj, vengo a curiosare da te!

      Elimina
  12. Passo a salutarti per ringraziarti per aver partecipato al nostro bellissimo viaggio e per ricordarti che non sarebbe stato lo stesso senza di te! Un riassunto di tutto il viaggio si trova qui: http://muvara.blogspot.com.es/2012/12/tutti-i-numeri-dellabbecedario.html

    A presto per nuove avventure :-)
    Aiu'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A presto... tengo pronte le valigie...

      Elimina
  13. Avrai fatto la gioia dei tuoi amici con questo carrè!!!!
    Uno spettacolo di sapori cara Sara
    e si... hai ragione per la cottura è fondamentale il rapporto con il peso
    Mia madre e le sue sorella hanno una tabella fissa che lega
    la cottura al peso della carne e ne vanno molto orgogliose ahahahah
    Un bacione bimba e complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mica male l'idea della tabella fissa...

      Elimina
  14. Quanto è bello il carrè! Ma uno si può commuovere davanti ad un carrè di maiale? Ebbene sì! E il tuo ha incontrato una ricetta che gli rende giustizia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una lacrimuccia è scappata pure a me....

      Elimina
  15. Che meraviglia!!! Chissà che successone hai avuto coi tuoi ospiti!
    Qui sulla blogosfera sicuramente hai fatto un figurone, bravissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Sono contenta che vi sia così tanto piaciuto questo carrè!

      Elimina
  16. Hai proprio ragione, fa piacere invitare ospiti che mangiano volentieri....questo piatto è davvero molto bello anche da vedere, potrebbe essere una bella idea per le prossime festività!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti con questi amici la soddisfazione è unica e il piatto è proprio quello delle feste!

      Elimina
  17. Questo Carrè di Maiale è un piatto molto gustoso e raffinato!

    RispondiElimina
  18. Che meraviglia questo carrè...qui da queste parti il problema è trovare un bravo macellaio,oppure andare a Roma...ma se lo trovo è da provare paro paro come l'hai fatto tu,vien voglia di addentarlo solo a guardarlo!!!bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, hai centrato un altro problema, i macellai di cui ti puoi ciecamente fidare, dopo che ho cambiato casa ne ho provati a decine prima di trovare questi, ma finchè la mia vita non cambierà resterò a loro fedelissima!

      Elimina
  19. Parole sante...il peso è importantissimo per definire la cottura... ma questo carrè è anche molto coreografico, così tutto farcito e chissà che buono!
    Amici così sono sempre più rari, di solito sono pure di buona compagnia, non sbaglio vero? bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonissima compagnia, le serate volano con loro....

      Elimina
  20. Adoro la carne che piatto invitante questo!

    RispondiElimina
  21. Che meraviglia, ideale per il pranzo di Natale! Ciao

    RispondiElimina
  22. Amici fortunati!!! Un gran piatto per le feste, complimenti Sara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto di essere fortunata pure io, quando si cena a casa loro il cibo non è da meno!

      Elimina
  23. Questo tuo piatto di carne è spettacolare....brava Sara,un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria, sono realmente contenta che questo carrè vi sia così tanto piaciuto

      Elimina