martedì 8 novembre 2011

ARROSTO DI VITELLO RIPIENO DI CASTAGNE

Sono ufficialmente aperte le prove per il nostro pranzo di Natale, questo secondo piatto è attualmente ai primi posti tra i papabili, se cuocete le castagne il giorno prima, è anche veloce da realizzare e si potrà preparare il giorno stesso di festa.


Prima di passare agli ingredienti, è doveroso da parte mia ringraziare i miei macellai. Da quando ho cambiato casa, circa 1 anno e mezzo fa, ero alla ricerca di un nuovo macellaio di fiducia, ma ormai stavo perdendo le speranze, quando un giorno, nel mese di febbraio 2011, con la coda di un unico occhio, scorgo due visi nuovi dietro ad un bancone vecchio e penso, tante vale testare anche questi, tanto è impossibile trovare carne peggiore  di quella acquistata per l'ultimo dell'anno.... E qui è avvenuto il miracolo, ho trovato finalmente due persone che mai una volta mi hanno delusa, da loro è buono anche il tacchino e dopo mesi di astinenza ho ricominciato a mangiare il coniglio, avevo smesso dopo che un individuo mi aveva venduto qualcosa di più simili alla lepre...
Giuro, questa non è una collaborazione, ma se passate da Bologna, andate da loro e portate con voi libri e ricette, con un unico sguardo alla foto, sapranno dirvi qual'è il pezzo migliore da prendere per il vostro piatto, questo senza neanche consultarsi, meglio che nei quiz televisivi e vi daranno pure i tempi di cottura reali, è successo proprio a me con questo arrosto, in Cucina Moderna era indicato il carrè, ma loro, scossando la testa sconsolati, mi hanno rivelato che quella ciccia lì era sottospalla.
A questo punto non posso che citarli, Luigi e Giuliano, li trovate in prossimità dell'ingresso da Via Ugo Bassi del Mercato delle Erbe, proprio alla destra delle scalette centrali, se qualcuno vuole indirizzo esatto e numero telefonico, mi può inviare una mail e glieli manderò volentieri.
Questi sono loro (notare la finezza della ciotola di caramelle sulla sinistra per ingannare l'attesa della clientela):


Ingredienti per 6 persone:

1,2 kg di sottospalla di vitello incisa al centro con due tagli incrociati
220 g di castagne già lessate e pulite, circa 400 crude
Mezza cipolla
1 ciuffo di salvia
30 g di parmigiano reggiano grattugiato
200 g di pancetta a fettine non troppo sottili
1 mazzetto di timo, se lo trovate, anche 1 mazzetto di mirto
1 dl di vino bianco secco
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe

Sbucciate la cipolla, tritatela finemente e fatela soffriggere in una padella con un filo di olio, le foglie di salvia spezzettate e le castagne sbriciolate, in ultimo aggiungete anche il parmigiano grattugiato. Mescolate e fate insaporire per qualche istante.
Appoggiate la carne sul piano di lavoro, salate e pepate la cavità ottenuta e riempitela con il mix di castagne dopo aver tolto la salvia.
Avvolgete la carne con le fettine di pancetta, sovrapponendole leggermente in modo da ricoprirla tutta, legatela con lo spago e infilate i rametti di timo lavati e asciugati, mettetelo in una teglia, irroratelo con un filo di olio e il vino e cuocete in forno già caldo a 180° per circa un'ora.


Togliete l'arrosto dal forno, controllate con uno stecchino lungo che non esca più liquido rosso, eliminate lo spago, lasciate riposare la carne coperta per una decina di minuti e servitelo a fette irrorandolo con il suo sugo.



Con questa ricetta partecipo al contest "Strenne di Natale" del blog "Pecorella di Marzapane" in collaborazione con "Scelte di Gusto" :

14 commenti:

  1. uno spettacolooo..sto cercando una ricetta con castagne per un secondo e non la trovo..questa direi che è perfetta!
    Brava :D

    RispondiElimina
  2. ottima ricetta, mi piace davvero molto :)

    RispondiElimina
  3. Strepitoso questo arrosto! Un'idea perfetta per Natale

    RispondiElimina
  4. Un arrosto molto invitante non c'è che dire!Complimenti per questi bravissimi macellai! Ciao

    RispondiElimina
  5. Che arrosto sopraffino...preparato a regola d'arte, complimenti, bellissima ricetta!

    RispondiElimina
  6. Non l'avevo mai visto ripieno di castagne... sembra buonissimo!
    Brava!

    Valentina
    http://lincapace.blogspot.com/

    RispondiElimina
  7. Ciao ragazze!!!! Sono contenta di avervi dato una nuova idea per un arrosto, se avete ospiti vi farà fare un figurone ed è davvero molto semplice prepararlo, certo, non l'ho certo legato a regola d'arte, ma l'importante è ottenere il risultato.
    Grazie per la vostra visita, Sara

    RispondiElimina
  8. Ciao Sara!
    Grazie mille per la ricetta e anche per il consiglio sulla macelleria!
    Anche io sono sempre alla ricerca di macellerie nuove visto che spesso mi deludono!
    A presto!
    Betta

    RispondiElimina
  9. ma che brava che sei a dedicare un post ai tuoi macellai sono d'accordo con te trovarli di fiducia e una vera impresa:questo arrosto e semplicemente stupendo:)

    RispondiElimina
  10. wow Sara, che bella ricetta (ricca, farcita e gustosa) per il mio contest *_* io sono una carnivora accanita per cui non sai che gola mi fà questo bell'arrosto!! Grazie, una partecipazione di gusto!

    p.s. anche io mi rivolgo al macellaio di fiducia e guai a chi me lo tocca ^_*

    Tiziana

    RispondiElimina
  11. Mhmhmhmhhm che delizia Sara!!!! ;-D

    RispondiElimina
  12. Betta, tu sicuramente hai la possibilità di usufruire dei miei consigli, fammi sapere se ci passi.

    Tina, hai pienamente ragione, soprattutto perchè in questi momenti di crisi generale, è giusto dare il giusto merito a chi si se lo merita, così non buttiamo i nostri soldi.

    Tiziana, grazie a te per il contest, dovremmo fare una lista dei negozianti "sicuri"...

    Kiara, visto che scena????

    Ciao e grazie per la vostra visita, Sara

    RispondiElimina
  13. Ricetta fortemente rinvigorente e gustosa... mi sento già molto meglio ;-)

    Buona serata

    RispondiElimina
  14. Letizia, questo piatto è meglio di una medicina, almeno per l'anima. Ti faccio i complimenti per il blog anche qui, ho trovato tante ricette interessanti.
    Ciao, Sara

    RispondiElimina