domenica 25 dicembre 2011

ZUPPA DI FARRO E CICERCHIE E BUON NATALE!!!

Oggi, Natale, la spolverata di neve c'è stata, le luci dell'alberello sono accese e tra poche ore... si mangia!!! E visto che questo post sarà sicuramente letto dopo l'abbuffata, ho pensato di proporvi una ricetta leggera per riprenderci dopo l'esagerazione di calorie ingerite.
Ma prima, volevo ringraziare tutte le persone che sono passate dal mio blog, in pochi mesi siete stati tantissimi e ne sono felice, la mia costante ricerca di ricette interessanti non è stata inutile, anzi, questo è uno stimolo per continuare a scovare piatti interessanti. Voglio ringraziare anche tutte i/le blogger che con le loro pubblicazioni hanno risvegliato la mia voglia di cucinare che talvolta si addormenta, grazie anche per tutti i contest che avete ideato, mi diverto tantissimo nel trovare la ricetta giusta.
Quindi, auguri e ancora auguri per questo Natale a tutti voi!!!
E ora la ricetta...
Finora non avevo mai mangiato le cicerchie, grazie a questo contest ne ho avuto l'occasione, ho scoperto che mi piacciono tanto, così come tutti gli altri legumi, solo che la prossima volta le acquisterò decorticate perchè togliere la pellicina è stato un lavoro di una pazienza che raramente si può avere.

(Ricetta della Cucina del Corriere con dosi un pochino aumentate)


Ingredienti per 4 persone:

200 g di farro perlato
170 g di cicerchie
1 cipolla
3 fette di pane di semola di grando duro (nella ricetta originale di farro)
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 foglia di alloro
1 rametto di rosmarino
Sale

Lasciate a bagno le cicerchie per una notte, poi togliete la pellicina.
In una casseruola soffriggete la cipolla tritata finemente con 2 cucchiai di olio, unite la foglia di alloro e il rosmarino. 
In una pentola, mettete a bollire le cicerchie, dopo 10 minuti toglietene 1/3 e continuate per altri 30 minuti la cottura, a cottura ultimata scolatele e frullatele.
Lavate il farro perlato e aggiungetelo alla cipolla facendolo tostare leggermente, cuocetelo aggiungendo le cicerchie precedentemente tolte dalla prima pentola, a cottura ultimata aggiungere la crema di legumi e mescolate delicatamente.
Tagliate il pane a dadini e fatelo saltare in una padella antiaderente.
Lasciate riposare per 10 minuti la zuppa e servitela con i crostini e l'olio di oliva a crudo. 

Con questa ricetta partecipo al contest "Il farro e le sue ricette" del blog "Montagne di biscotti":


13 commenti:

  1. BUON NATALE!!!
    un grande bacio...

    RispondiElimina
  2. complimenti una ricetta fantastica tantissimi auguriiiii

    RispondiElimina
  3. Auguri di Buon Natale e complimenti per la ricetta!

    RispondiElimina
  4. Ciao ragazze, sono passata per gli auguri dai vostri blog!!!
    Sara

    RispondiElimina
  5. Dopo l'abbuffata bisogna stare un pò leggeri!Ottima questa zuppa di cicerchie! Buona continuità di feste!Ciao

    RispondiElimina
  6. bravissima Sara! che bella ricetta, un buon santo stefano cara!

    RispondiElimina
  7. Che buona!!!Colgo l'occasione per augurarti buone feste!!!

    RispondiElimina
  8. Molly, Batù, Maria, grazie della vostra visita, ho già fatto un salto da voi!!
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  9. Deve essere squisita. Buone feste!

    RispondiElimina
  10. Eccomii, ti auguro ancora buone feste e buon anno e ti ringrazio per la ricetta!!

    RispondiElimina
  11. buone feste!
    e che piatto goduriosooo! Amo le zuppe!!

    RispondiElimina
  12. Ciao ragazze, sono passata direttamente da voi!!!
    Sara

    RispondiElimina