giovedì 8 marzo 2012

PATE' DI CECI CON PEPERONI CRUSCHI E ACCIUGHE PANATE ALLA FARINA DI MAIS

Questa settimana è il turno delle acciughe impanate, buone al naturale, diventano esaltanti con l'aggiunta di una crosticina, sgranocchiarle diventa un'irresistibile tentazione a cui noi tre di certo non faremo resistenza.

La proposta di Cris: Acciughe panate ai pistacchi

La proposta di Babi: Crema di topinambur con acciughe panate alle nocciole


Ingredienti per 2 persone:

Acciughe a volontà, ma almeno 10 a testa
200 g di ceci già lessati
2 peperoni cruschi
Sale 
Olio extravergine di oliva
Rosmarino
Farina di mais

Ricordatevi due giorni prima di lavare accuratamente i peperoni cruschi, apriteli e togliete tutti i semi, se avete il camino, fateli asciugare vicino al fuoco, in caso contrario, lasciateli sul termosifone e assicuratevi che siano ben asciutti ripassandoli con il phon, non ridete, così mi è stato insegnato dal mio collega Giuseppe di Policoro, un grande mangiatore.
Frullate i peperoni fino ad ottenere filetti molto sottili.
Dopo aver lessato i ceci, ripassateli in padella con un rametto di rosmarino, poi frullateli con sale e olio extravergine di oliva fino ad avere una purea non troppo morbida, unite il peperone frullato e regolate di sale.
Lavate e pulite bene le acciughe, asciugatele e passatele nella farina di mais, friggetele poi in olio extravergine di oliva e servitele con il patè di ceci.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta "Un'acciuga al giorno" del blog "Poveri ma belli e buoni" di Cristina:



17 commenti:

  1. I peperoni cruschi qui non li trovo, me li avevano mandati dalla Basilicata qualche anno fa ed erano ottimi. Non sapevo però dell'asciugatura... il camino non ce l'ho, quindi se mi ricapitano vado di phon! Le acciughe panate nella farina di mais mi ispirano proprio. Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Meravigliose le alici impanate....con quella crosticina deliziosa anche la mia Rosa le adora e quando le preparo è una festa!!!!Proverò la tua versione...GOLOSA!!!Un bacione Sara

    RispondiElimina
  3. e sì, come si fa a resistere, una tira l'altra come le ciliegie :-))
    brava come sempre e grazie
    Cris

    RispondiElimina
  4. io le amo aperte e fritte cosi!

    RispondiElimina
  5. Che visione ! Che visione ! Ma non può venirmi fame alle 10.20 di mattina !!

    RispondiElimina
  6. quanti bei modi di preparare le acciughe, a presto

    RispondiElimina
  7. Sara, quando vedrò delle acciughe penserò immediatamente a te :) questo abbinamento con i ceci è moltooo interessante!

    RispondiElimina
  8. un'acciuga al giorno..vedo che l'hai preso alla lettera..:))
    i ceci son la morte sua. spesso le faccio così.
    un basin e buon 8 marzo cara.

    RispondiElimina
  9. Se si comincia a mangiarne una, poi si finiscono tutte. Molto bene!!! CIAO

    RispondiElimina
  10. wow Sara cara che piattino appetitoso... mi piacerebbe moltissimo assaggiarne (almeno) una!

    RispondiElimina
  11. Splendido piatto, da provare, grazie, è un piacere conoscerti! Mi aggiungo ai tuoi lettori, passa a trovarmi, un abbraccio!!!!!

    RispondiElimina
  12. Grazie a tutti per essere passati e per i complimenti che mi fate sempre, queste acciughe le ho trovate particolarmente stuzzicanti e mi è piaciuto molto l'accostamento con la dolcezza dei ceci.
    Scusate se non riesco a passare da voi per ringraziarvi personalmente, è un periodo di forti impegni, mi sdebità appena possibile!!!

    RispondiElimina
  13. Complimenti Sara! Dev' essere una bontà! Buona giornata carissima! A presto, ti aspetto per una virtuale tazza di tè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono passata a godermi un ricordo dei Promessi Sposi!!

      Elimina
  14. Buonissime le alici fritte!Da provare con il purè di ceci!Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molly, ci stanno benissimo insieme!!!

      Elimina