giovedì 22 marzo 2012

PIADINA CON ACCIUGHE, FORMAGGIO CASTEL SAN PIETRO E RUCOLA

Pizza & Co, questo il filo conduttore per il nostro giovedì di acciughe, a me è toccato il compito di preparare l'amata piadina. Sono bolognese, ma alle crescentine preferisco di gran lunga la romagnola piadina, la ricetta che utilizzo ora è di Valentina, una frequentatrice di qualche anno fa del forum di Cucina Italiana, non so se lei ha un blog o se avrà la possibilità di leggere queste righe, ma vorrei qui ringraziarla.
Ho scelto il formaggio Castel San Pietro non solo per la sua cremosità e dolcezza, ma anche perchè questo paese è secondo alcuni il confine tra l'Emilia e la Romagna, ma più che una divisione, mi piace pensarlo come un collante tra due cucine così vicine ma anche così diverse tra loro.


La proposta di Babi: Pissaladiere con acciughe fresche


Ingredienti per 6 piadine di 20 cm di diametro:

500 g di farina 00
250 g di latte intero
50 g di strutto (ma di quello buono, comprato dal macellaio di fiducia)
1 pizzico di bicarbonato
1 cucchiaino di miele (io uso quello di castagno)
2 cucchiaini di sale fino

Scaldate il latte, scioglietevi lo strutto e il sale, lasciate raffreddare e impastate con la farina, aggiungendo il bicarbonato e il miele. Lavorate l'impasto finchè non sarà liscio ed elastico, lasciatelo riposare in luogo fresco per 30 minuti. Formate poi delle palline con l'impasto e con il mattarello formate le piadine dello spessore e della grandezza che più desiderate, cuocetele per tre minuti circa per lato in una padella antiaderente con il fondo spesso e caldissima.
Solitamente ne preparo almeno 12 e una volta fredde le chiudo individualmente in sacchetti e le conservo in freezer, per scaldarle basta passarla nuovamente nella padella per un paio di minuti.



Per la farcitura:

10 acciughe
Mezzo Castel San Pietro (o altra caciottina fresca)
2 mazzetti di rucola
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe

Pulite le acciughe e cuocetele  in una padella con  un cucchiaio di olio, salatele e tenetele da parte.
Scaldate le piadine e tagliate a fettine il formaggio.
Per la presentazione, potete servire le piadine aperte adagiandoci sopra prima il formaggio, poi la rucola e infine le acciughe e spolverizzandole poi di pepe, ma se preferite, gustatele nella versione tradizione simili ad un panino.



Con questa ricetta partecipo alla raccolta "Un'acciuga al giorno" del blog "Poveri ma belli e buoni" di Cristina:


40 commenti:

  1. fantastica la tua piadina e brava a considerare i paesi di confine come punti di incontro e non di separazione!! per questa tornata di pizze, focacce & co mi sono proprio divertita!! e non finisce qui..... :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Cris, se tu ti diverti, noi mangiamo alla grande!!!

      Elimina
  2. Bellissima Sara, mi sono segnata la tua ricetta e oggi, da brava, vado a prendere lo strutto perché domani è giorno di piadine. Da appassionata di formaggi, devo assolutamente trovare il Castel San Pietro, ne avevo già sentito parlare, ma non l'ho mai assaggiato e a vederlo sulla tua piada mi attira parecchio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Babi, allora per assaggiare il Castel San Pietro ti aspetto a Bologna!!! E poi dimmi come sono le piade con lo strutto...

      Elimina
  3. una piadina da leccarsi i baffi! adorooooo le acciughe! e le piadine mi piacciono molto...cercavo giusto una ricetta per farle in casa...trovata! me la copio subito!
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le piadine non sono certo delle tue parti, ma se provi questa ricetta di Valentina, te ne innamorerai!

      Elimina
  4. Ciao Sara! La tua piadina é bellissima e gustosissima!!!

    RispondiElimina
  5. Ottima piadina Sara, brava! Giusto per il pranzo di oggi...Bacioni
    Dana et Dana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dana!!!! Dai, dimmi se l'hai provata, ci tengo molto al tuo giudizio!

      Elimina
  6. Che splendida e invitante presentazione!!!!!
    Complimenti Sara!!!! hai dato alla piadina un'aspetto tutto mediterraneo!!!!!!!!!!!!!!! Bacioni bimba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo sdoganato la piadina!!!!

      Elimina
  7. che bella piadina....me la mangerei proprio !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ivana vorrei potertela allungare!

      Elimina
  8. WOW, che piadina favolosa!
    Ho una voglia di mangiare il video! :-p

    Ciao,
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima, come vorrei invitarvi tutte a casa mia per una piadina party!

      Elimina
  9. che voglia di addentarle! troppo invitanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La piadine sono come la pizza, piacciono a tutti!!!

      Elimina
  10. Come resistere alla piadina!! ...e questa versione mare mi piace davvero molto! ottimo mix! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lizzy, al prossimo giro ci infilo il polpo!

      Elimina
  11. poiché adoro le acciughe in tutti i modi possibili, non ho resistito di non commentare! Con la ruccola non le ho mai assagiate... son curiosa!
    passa trovarmi cara Sara qualche volta..:) Baci :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vica perdonami, in questo periodo non ho troppo tempo per lasciare commenti, guardo e fuggo, appena sarò un po' più libera passerò regolarmente!

      Elimina
  12. Anche io preferisco di gran lunga la piada alle crescentine, e preferisco quella "grossa" di Ravenna più che quella sottile di Riccione.. la tua mi sembra perfetta, come gli accostamenti per le acciughe! ottima idea per cucinare le acciughe... le ha mangiate Daniele? bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora Fracy devi provare questa ricetta, le ho preparate quando Daniele era dai suoi genitori!!!!

      Elimina
  13. Ma che bella piadina!!!!!! davvero un' idea carina! Buon pomeriggio carissima! A presto

    RispondiElimina
  14. Ciao, volevo invitarti alla mia raccolta di dolci che si preparano in tutto il mondo per il periodo pasquale. Mi piacerebbe tanto vederti tra le partecipanti :)

    a presto

    http://fairieskitchen.blogspot.it/2012/03/tutta-la-dolce-pasqua-del-mondo-il-mio.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola dell'invito, i dolci non sono il mio forte... vedo cosa trovo..

      Elimina
  15. Le tue idee hanno sempre una marcia in più! Questa piadina fa proprio al caso mio...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Tina!!! Mi piace l'idea che si prepari piadina in tutta Italia..

      Elimina
  16. Che buone ! Ottimo il ripieno !!!

    RispondiElimina
  17. Piacere di conoscerti e complimeni per il tuo blog.....mi sono aggiunta tra i tuoi lettori.....questa ricetta e' fantastica....sa di buono....tra pizza e piadina non saprei che scegliere....da napoletana scelgo la piadina....la pizza per me non e' una novita'!!!!!!!!!AAAHHH!!!!!Buona vita e buona cucina!!!!Se vuoi passa da me....ho un blog di cucina!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per esserti unita al mio blog, vengo subito a trovarti.

      Elimina
  18. che gola....
    non ho parole...
    scusami se sono assentissima, appena posso spiego il perchè..
    mi mancate, mannaggia..
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica nessun problema, ma spero che tutto vada bene!!! Un abbraccio, Sara

      Elimina
  19. ma che saporita 'sta piadina ...una meraviglia!!!!baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena, sono proprio contenta che vi sia così piaciuta questa piadina!

      Elimina